MONA LISA GLOBAL

Collection di quadri realizzati da Beppe Bonazzoli

Beppe BonazzoliLa collection MONA LISA GLOBAL nasce dalla seguente considerazione: il dipinto di Leonardo Da Vinci è uno dei quadri più famosi al mondo – ormai considerato giustamente patrimonio dell’umanità – sul quale si è tanto scritto, analizzato e discusso – ma nel corso dei secoli è diventato, anche, una sorta di simbolo universale della figura femminile.

MONA LISA GLOBAL, che dal dipinto originale viene rivisitato nelle più svariate e contemporanee declinazioni, non vuole essere una violenza o dissacrazione del capolavoro originale, ma piuttosto lo spunto per una reinterpretazione – anche ironica – della figura femminile che – nell’evoluzione dei nostri tempi – ha acquisito sempre più rilevanza e dignità.

La collection propone differenti interpretazioni della MONA LISA come donna del nostro secolo, rielaborata in molteplici prototipi sul versante della nuove realtà della globalizzazione. I quadri (60 x 80 cm e tutti con cornice) sono realizzati con una tecnica mista: stampa su tela dell’originale, pittura acrilica e olio con l’inserimento, per ciascun dipinto, di un collage di accessori reali, immagini e scritte.

Temi della collection

Mona Lisa Diving – Mona Lisa Punk – Mona Lisa Press – Mona Lisa Doctor – Mona Lisa Violence – Mona Lisa Sexy – Mona Lisa Manager – Mona Lisa Chef – Mona Lisa Muslim – Mona Lisa Guerrigliera – Mona Lisa Thai – Mona Lisa Plastic Surgery.

La collection MONA LISA GLOBAL nasce da un’idea di Beppe Bonazzoli. L’autore, giornalista appassionato d’arte, si è dedicato alla sua passione dopo aver viaggiato nel mondo per realizzare reportage, aver scritto testi teatrali, trasmissioni radiofoniche e televisive e aver pubblicato diversi libri. Da qualche anno Beppe Bonazzoli vive a Phuket, in Thailandia. Le opere sono state realizzate con la collaborazione dell’artista italiano Corrado Andriani.

“Mi sembrava doveroso inserire, in questa prima serie, anche una Mona Lisa Thai”, spiega Beppe Bonazzoli, “rielaborata secondo le più antiche tradizioni della Thailandia”. Nel quadro la Gioconda è abbigliata con il caratteristico costume nazionale e lo sfondo del dipinto arricchito con illustrazioni-icone che sintetizzano l’anima del Paese: la thai boxing, la tradizione dei massaggi, gli elefanti, i templi buddisti, il tipico saluto con le mani giunte e il sorriso sulle labbra. 

La collezione MONA LISA GLOBAL è stata esposta in anteprima lo scorso agosto al ristorante italiano Leo&Mas di Patong e presentata dal console onorario di Phuket Dott. Francesco Pensato. La prima mostra ufficiale si è poi tenuta alla Galleria Molino di Milano dal 19 al 30 ottobre, e prossimamente verrà esposta a Hong Kong.